Opzioni americane, strategie e info!

Opzioni americane, strategie e info!- Continua il nostro approfondimento sulle Opzioni Americane e Trading: “Le opzioni spiegate ad un bambino”

Le parti precedenti dei nostri approfondimenti sulle “Opzioni Americane” le trovate nel blog a questo link.

Continua dai precedenti articoli…

Ecco qui la nostra piattaforma di trading, Tastyworks. In realtà, non è la nostra piattaforma, ma solo una delle tante che utilizziamo, così nessuno potrà accusarci di essere sponsorizzati da una di loro in particolare.

Option Traders, opzioni americane. Opzioni americane, strategie e info!
Opzioni americane, strategie e info!

Bene, punto 1, il nostro sottostante. È lì, in alto a sinistra, identificato dal simbolo KO (in gergo il simbolo si chiama ticker).

Intanto, noterai che, nell’intervallo di tempo tra questa puntata e la precedente, KO ha confermato le nostre rosee aspettative e, in effetti, è già arrivata a 54!

Poco male, ci siamo persi questo rialzo, ma supponiamo di essere ancora rialzisti e, come vedrai tra pochissimo, le opzioni ci consentiranno di entrare comunque in posizione.

E il punto 2? Che fine ha fatto? Lo abbiamo (per ora) saltato, ma non preoccuparti, presto ricomparirà.

Il punto 3, invece, è al centro della figura ed è la nostra scadenza. Ci serve una scadenza a 30 giorni, ma come vedi il mercato ci offre o la scadenza a 27 giorni (“d” sta per days) o quella a 34. Poco male, accontentiamoci dei 27 giorni è andiamo avanti. Come? Semplicemente cliccando sulla riga corrispondente alla scadenza prescelta. Et voila! Ci si apre un altro mondo.

Opzioni americane, strategie e info!
Opzioni americane, strategie e info!

Intanto, dai uno sguardo in alto a destra: quella è la data di scadenza dell’opzione che stiamo per acquistare, in particolare, come indicato dal riquadro 2, un’opzione CALL, mentre il riquadro 4 contiene tutti i possibili strike price.

E qui fermiamoci un attimo per gustarci la ricchezza e la varietà del mondo delle opzioni! Tante scadenze, tanti strike price, insomma c’è davvero l’imbarazzo della scelta, quando si vuole costruire una strategia, senza considerare che, per ora, abbiamo trascurato tutta la parte destra dello schermo, ossia quella dedicata alle PUT, ossia ai diritti di vendita (non temere, presto verrà anche il loro turno…).

Per ora, concentrati sulla colonna centrale degli strike price e nota che c’è una sottile linea marrone, all’altezza del 54.

L’hai vista?

Bene! Quella linea ti indica un livello importante, ossia lo strike price più vicino al prezzo attuale del titolo che abbiamo appena visto valere 54$

All’altezza di quella linea marrone, gli option trader dicono che vi è lo strike AT THE MONEY (abbreviato in ATM). Ricordati questa semplice regola, ci tornerà utile in seguito:

Lo strike price più vicino (o identico, se capita) al prezzo attuale, si dice strike ATM

(At The Money)

Tutte le piattaforme lo indicano, in un modo o nell’altro. TastyWorks usa una la sottolineatura in marrone che abbiamo appena visto, altre piattaforme usano simbologie differenti, tutte comunque molto chiare e immediatamente evidenti.

Visto che lo strike ATM è oggi lo strike 54 e che la scadenza prescelta in origine (30 giorni) non è disponibile, cambiamo la nostra strategia. Invece di comprare la CALL 53 KO, 30 DTE, optiamo per la CALL 54 KO, 27 DTE che è proprio quella evidenziata in giallo qui sopra.

Ok, perfetto!

Abbiamo determinato tutte e quattro le componenti fondamentali quindi abbiamo tutto quello che ci serve…

O no?

Eh, no… ci manca un piccolo dettaglio, ma davvero piccolo…

Ci manca di sapere quanto costa la nostra CALL 54 KO, 27 DTE?

Lo scopriremo insieme con la prossima figura, nella prossima puntata! Opzioni americane, strategie e info!Lunedì prossima puntata! #staytuned #opzioni #opzioniamericane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close